home page

Umbria

Voto: N/A
Numero voti: 0

attendere

registrati o accedi per votare

Utente: moscar

Previsioni e Consigli di Trading per la Settimana 27/04 - 01/05

Andamento altalenante ad elevata volatilità di valute e commodities
La settimana è iniziata con i mercati dominati dal nervosismo e da una volatilità abbastanza pronunciata. Poche le indicazioni chiare emerse nella settimana. La coppia EUR/USD ha iniziato in ribasso da 1,0790 a 1,0660 per i primi due giorni, come da trend previsto. Poi c’è stata una ripresa e altre fasi altalenanti sempre compresi tra gli 1,0790 e 1,0660.La piattaforma Investing.com indica supporto a 1,0622, il minimo del 16 aprile, e resistenza a 1,0850, raggiunta giovedì in serata. In particolare, il calo della mattinata di giovedì è da imputare ai dati che hanno mostrato un aumento minore del previsto per quanto riguarda la fiducia dei consumatori in Germania questo mese. Inoltre, l’euro resta sotto pressione poiché la Grecia non sembra essere vicina al raggiungimento di un accordo con i partner della zona euro e con il FMI sulle riforme da attuare. Ma giovedì pomeriggio si è invece avuta un’inversione di tendenza e EUR/USD ha raggiunto 1,0860. Tuttavia, lo spettro di un’uscita della Grecia in uscita dall’euro è sempre presente. Per questa ragione, il trend della coppia EUR/USD dovrebbe sempre essere impostato al ribasso, ciò che suggerirebbe posizioni sell.
Guadagnare nelle opzioni binarie non sarebbe impossibile ma guai a non scegliere broker onesti
EUR/GBP in calo
L’euro scende anche sulla sterlina anche se nella seconda parte di giovedì c’è stata una rapida risalita che ha compensato le perdite della coppia EUR/GBP di inizio settimana, che da 0,72 era scesa a 0,7120 per poi avvicinare nuovamente gli 0,72 giovedì in un rally pomeridiano come la precedente coppia EUR/USD. Anche qui l’andamento previsto dovrebbe comunque proseguire al ribasso suggerendo posizioni sell.

EUR/CHF in rialzo
La coppia EUR/CHF si è inizialmente attestata sui bassi livelli della scorsa settimana, attorno agli 1,0250, per poi impennarsi mercoledì a 1,0420, probabilmente a cause di un intervento della Banca nazionale Svizzera (BNS), che teme per un tasso troppo alto del franco svizzero. La settimana è proseguita con un nuovo calo della valuta unica comunitaria su valori attorno agli 1,0330. Difficile fare previsioni: molto dipenderà dalle attività della BNS volte a tamponare un franco troppo forte. In quest’ottica è possibile che l’euro salga leggermente sul CHF, anche se altri fattori come la situazione in Grecia spingono gli investitori ad acquistare franchi svizzeri quale valuta rifugio. La coppia USD/CHF ha mostrato un andamento simile, con un brusco aumento pure nella giornata di mercoledì da 0,9515 a 0,9706, seguito da un nuovo ribasso sugli 0,9540. Anche in questo caso tuttavia è possibile che USD si rafforzi ulteriormente, suggerendo posizioni buy.

Oro in calo
Veniamo alle commodities: il prezzo dell’oro è in ribasso con un vero e proprio tonfo nella giornata di mercoledì, con il contratto di giugno che da 1202 USD ha chiuso la seduta in perdita di quasi il 1,4% a 1186,90, per rimanere giovedì sui valori compresi tra 1190 e 1187 USD l’oncia e chiudere in rialyo a 1194. I guadagni sono stati limitati per via delle cifre deludenti sull’attività del settore manifatturiero cinese, mentre i dati di mercoledì sulla vendita di case negli USA continuano a supportare il dollaro. Difficile come sempre fare previsioni sulle commodities, anche se per quanto riguarda l’oro per ora non dovrebbero esserci rialzi spettacolari a meno di improvvisi eventi imprevisti.

Petrolio, elevata volatilità
Le quotazioni del petrolio sono nel complesso relativamente stabili, anche se l’andamento si contraddistingue per l’elevata volatilità, con fasi di rapidi rialzi inframezzate da progressivi ribassi. Il prezzo di 58 USD al barile di lunedì è velocemente sceso a 56 a metà giornata per poi risalire a 58 USD nel pomeriggio e ridiscendere a 55,70 mercoledì. Nuova impennata giovedì fino a raggiungere nuovamente i 58 USD. Nel caso del petrolio si suggerisce di seguire il trend ascendente o discendente e la volatilità con operazioni in funzione del momentum di acquisto o vendita. In ogni caso se si vuole fare trading sull’oro nero è necessario monitorare costantemente la situazione.

Non ci sono pause nel mondo del trading – pertanto seguite i nostri consigli sui broker piu conosciuti

nome utente

password

registrati

hai dimenticato la password?